Stampa
Sicurezza&Qualità
Salute & Nutrizione

“Il Pomodoro. Buono per te, buono per la ricerca”, è l’evento con cui Fondazione Umberto Veronesi ha raccolto oltre 350.000 euro a sostegno dell'oncologia pediatrica. 

La manifestazione, giunta alla sua quarta edizione, è stata possibile grazie al contributo dell'Associazione Nazionale Industriali Conserve Alimentari Vegetali (ANICAV) e del Consorzio nazionale riciclo e recupero imballaggi acciaio (RICREA), che anche quest’anno hanno sposato e sostenuto l’iniziativa.

In oltre 330 punti di distribuzione sparsi per tutto il teriitorio italiano, nelle giornate di sabato 24 e domenica 25 aprile 1.400 volontari hanno distribuito a fronte di una donazione di 10 € le confezioni composte da tre lattine di pomodoro: pelati, polpa, pomodorino. Quanto raccolto permetterà a Fondazione Umberto Veronesi di finanziare cure sulle leucemie, in particolare un protocollo per la leucemia linfoblastica acuta (LLA) che rappresenta il 75% dei casi di leucemia infantile e in Italia colpisce circa 350-400 bambini ogni anno, con un picco tra i 2 e i 5 anni di età. Sostenere questo progetto è fondamentale, perché permette ai bambini e ragazzi malati di ricevere cure immediate ed altamente efficaci, grazie a terapie all’avanguardia.

“Nonostante il periodo difficile che ancora stiamo vivendo, il nostro pomodoro ha dimostrato di essere realmente buono per tutti noi e, cosa ancor più importante, buono per la ricerca. – commenta Gianluigi Di Leo, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori ANICAV – Inizia il countdown per tornare in piazza per la quinta edizione di un progetto che ci rende sempre più orgogliosi del nostro lavoro. La ricerca scientifica ha bisogno dell’aiuto di tutti noi!”.