IPM23 Banner 800 90

La storica azienda milanese specializzata nella produzione di grissini e sostitutivi del pane, compie 65 anni. E lo fa festeggiando con un fatturato in crescita del +30%, passato dai 5,2 milioni di euro del 2022 ai 6,5 milioni di euro nel 2023.

 Quella che si sta per chiudere è stata infatti un’ottima annata per l’azienda, che ha raccolto risultati positivi in molti segmenti: a volumi, il retail ha registrato un boom del +64%, il canale ho.re.ca sta continuando la sua ripresa (+17%), avvicinandosi sempre di più ai consumi pre-Covid, mentre il foodservice conquista un +55%. Il comparto estero, che arriva da anni di crescita a doppia cifra, si è sviluppato ulteriormente a valore del +28%, in particolare verso Europa, Canada, Australia e Giappone.
Il progressivo miglioramento tecnologico e la ricerca di soluzioni sempre più efficienti hanno permesso all'azienda di produrre 1.500 tonnellate di grissini all’anno, con una segmentazione che vede nel 2023 l’estero pari al 41% del fatturato totale dell’azienda; a seguire la GDO (28%), l’ho.re.ca (15%) e il foodservice (15%).
“Il futuro per Vitavigor è una scommessa decisiva, sia nei mercati internazionali, dove l’obiettivo è consolidare la presenza nei paesi in cui siamo già attivi e allargarci a nuovi orizzonti, sia in quello nostrano, dove miriamo a costruire una posizione di leadership in nuovi canali distributivi. Il valore della tradizione e la memoria delle origini sono per noi le direttrici su cui orientare la crescita dell’azienda”, commenta Federica Bigiogera, Responsabile Marketing di Vitavigor.

Un pizzico di storia

INAUGURAZIONE 1969Era il 1958 quando Giuseppe Bigiogera, storico fornaio meneghino, decise di perseguire l’ambizioso obiettivo di dare a Milano dei grissini che rispecchiassero l’anima vitale ed energica di una città nel vivo del suo sviluppo industriale. Dalla sua profonda conoscenza del pane ebbe origine “El super Grissin de Milan”, croccante e innovativo. Nacque così il marchio Vitavigor, dal latino Vita-ae - vigor-is, (vitalità e forza), che già nel nome vuole raccontare una degustazione che trasmette energia, salute e benessere.

Pin It