IPM23 Banner 800 90

Metodi matematici e scansioni permettono di prevedere la quantità di succo presente nelle arance, evitando di distruggerne una grande quantità per definire questo parametro.

Il latte rimane fresco solo per pochi giorni o mesi, a seconda delle condizioni di conservazione, della tecnica di lavorazione e del confezionamento. A causa del deterioramento di questo alimento prima del punto vendita o dopo aver raggiunto il consumatore, ogni anno ne viene sprecata un’enorme quantità.

La sensazione in bocca e la consistenza degli yogurt sono fondamentali nell’accettazione e nel gradimento del cibo. Il presente studio mira a comprendere la percezione orale degli yogurt lattiero-caseari e non caseari disponibili in commercio.

Il progetto OPQ, The Original Profiles of Quality, si pone l’obiettivo di promuovere e valorizzare il Provolone Valpadana DOP, prodotto di eccellenza del “Made in Italy”, in Australia. Lo slogan del progetto: sicurezza e tracciabilità.

Nel gradimento d’Oltralpe dei formaggi a pasta filata italiani la mozzarella di bufala è al primo posto, consumata da quasi 7 francesi su 10. È scelta perché è un piatto fresco e viene apprezzata soprattutto in modalità di consumo alla caprese. Seguono burrata e stracciatella con tassi di consumo di circa il 50% dei francesi.

Firmata l’acquisizione da parte del gruppo marchigiano, che porta all’unione di due storiche eccellenze nel settore lattiero-caseario italiano. Le due realtà condividono la stessa visione del mercato, prodotti complementari e importanti obiettivi di crescita.

I ricercatori si augurano che il metodo venga adattato per l’uso in loco da parte del personale di produzione in un laboratorio di controllo qualità di un’azienda lattiero-casearia. Vi è una crescente esigenza di produrre e controllare la qualità del latte con diversi quantitativi di lattosio, colorato e aromatizzato.

Lo scopo di questo lavoro è di determinare l’influenza della maturazione del formaggio di capra semiduro sott’olio (miscela di olio extravergine di oliva di Mljet e olio di girasole raffinato; 50:50) sulla sua composizione fisico-chimica e sulle proprietà sensoriali, nonché di determinare il momento ottimale di immersione del formaggio nell’olio.

Brillano in particolare le lunghe stagionature; per le esportazioni Usa, Svizzera Germania e Francia continuano ad essere i principali paesi di sbocco ma si punta molto su Asia e Sud America. L’assemblea dei soci certifica con i dati come in un anno di grande incertezza mondiale, il Consorzio Tutela Formaggio Asiago sia riuscito ad aumentare la produzione puntando sulla naturalità e sulla qualità e i consumatori premiano le scelte.

In occasione dell’Assemblea Annuale del Consorzio sono stati diffusi i dati di produzione, export e consumi e si è fatto il punto sulle attività del gruppo che rappresenta 38 soci. Buoni risultati come sempre anche dall’estero dove viene confermata la scelta di puntare su qualità, territorialità e certificazioni.

Latte e latticini al centro di una comunicazione che li vuole al passo con le tendenze e in contesti live e immersivi: così il sistema cooperativo lattiero-caseario.