IPM23 Banner 800 90

raccolta orzo peroni

I primi risultati dell’adozione di sistemi tecnologici per affrontare le sfide del cambiamento climatico e continuare a ridurre l’impatto ambientale sono stati presentati da Campus Peroni, il centro frutto della collaborazione tra Birra Peroni e il CREA, il Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi dell’economia agraria.

 “Mai come quest’anno abbiamo davanti una situazione che dimostra in maniera evidente la portata delle sfide che la filiera brassicola deve affrontare e davanti a fenomeni estremi sempre più frequenti non si può non ragionare su azioni che possano rendere tutta l’agricoltura più resiliente, oltre che più sostenibile”, dichiara Federico Sannella, Coordinatore di Campus Peroni. “Con Campus Peroni, grazie alla collaborazione con tutti i nostri partner, da anni lavoriamo in questo senso e abbiamo visto come la conciliazione di ricerca scientifica e tecnologia, ad esempio con l’introduzione di strumenti innovativi come il DSS (Decision Support System), possa fare la differenza”.

I sistemi DSS – Decision Support System - sono letteralmente dei sistemi di supporto alle decisioni agronomiche che raccolgono e organizzano una serie di dati da numerose fonti, tra cui anche sensori disposti direttamente sui campi. L’elaborazione di questi dati fornisce un supporto importante agli agricoltori attraverso informazioni chiave utili sia a monitorare eventuali avversità e affrontarle sia a prendere una serie di decisioni quotidiane come l’utilizzo di acqua o l’impiego di fertilizzanti. In tal modo, si contribuisce alla minimizzazione delle risorse impiegate, e di conseguenza al benessere del pianeta, anche agevolando un’ottimizzazione dei costi per gli agricoltori stessi.

Dai primi dati raccolti, per il campione di agricoltori già aderenti al programma si stimano oltre 6000 tonnellate di CO2 evitate nel periodo 2015-2022 rispetto ai dati di riferimento. In tale contesto, Campus Peroni continuerà a ricercare soluzioni per favorire programmi di ricerca e sviluppo utili a favorire il miglioramento continuo e l’estensione di tali strumenti, facilitando l’automazione dei flussi dati di sostenibilità in blockchain e sviluppando analisi di Valutazione del Ciclo di Vita - Life Cycle Assessment (LCA), proponendo un paradigma di partenariato e impegno condiviso per supportare la filiera lungo tali percorsi di transizione.

 

Pin It